Stampa

Foto varie

Foto varie

DSCN1439 DSCN1442 DSCN1443

DSCN1444 DSCN1445 DSCN1446

DSCN1450

prova


Vi presento alcune attrezzature che potrete acquistare da me. 

Set di pinzette di 7 misure differenti.

DSCN1432

 DSCN1433 DSCN1434

DSCN1435 DSCN1436 DSCN1437

DSCN1438

 

 

 

 

 

 

DSCN1823 DSCN1754

Inserisco qualche immagine relativa allo smontaggio, tanto per mostrarvi la meccanica. A sinistra i particolari del crono e dei ruotismi smontati prima del lavaggio.

DSCN1719  DSCN1745 DSCN1753

A sinistra vista lato fondello senza massa oscillante e senza ponte della carica automatica.. La freccia rossa indica il rubino incriminato.  Al centtro il ponte dei comandi dello smistamento delle funzioni del crono.  Sin nota la ruota a colonne. A destra  il ponte dei comandi smontato..    Nel ponte base ci sono il bariletto e gli altri ruotismi.

 


 Questo è il risultato del lavoro di reatauro del vetro di un orologio Perseo...

DSCN1828 DSCN1981

 

                               PRIMA                                                                  DOPO

Il vetro è stato levigato con un sottilissimo abrasivo capace d attenuare i segni ben visibili nella prima foto..   Una seconda operazione, lucidatura con panno cape cod  ha riportato allo splendore il vetro... Nella seconda foto si nota la differenza.....

---------------------------------------------------------------------------------------------


Questo è un bellissimo svegliarino della Seiko al quale ho dovuto eseguire diversi lavori..  La molla della corda della sveglia non era ben ancorata all'alberino e saltava..   Il lavoto più interesante è stato l'intervento all'ancoretta...   Siccome il bilanciere non aveva una buona amplitudine in fase di lavoro,   ho ispezionato meglio ed ho notato uno dei due rubini danneggiato..     Anzichè sostituire il rubino,  ho pensato di intervenire diversamente..   Ho trovato tra una decina di ancorette che avevo in una scatolina,   una uguale probabilmente appartenente ad una meccanica Citizen o Mijota...     questa ancoretta però aveva l'alberino più corto..  Ho sostituito l'alberino, che è un lavoro molto semplice da eseguir con l'aiuto della piastra forata ed ora l'orologio marcia nuovamente bene... 

DSCN1792 


 

 Questo è un secondo bellissimo svegliarino della Seiko...  L'orologio è stato smontato interamente.

Problemi con il tiretto, problemi con la regolazione della sveglia che perdeva il sincronosmo con l'orario, per il resto una semplice e veloce revisione...  L'orologio è preciso e tiene bene il tempo..

DSCN1781 DSCN1768

 


 Questo è un bellissimo Ricoh...   Non era possibile caricare la molla del barilettto in quanto la vite del cricco della ruota di carica era leggermente svitata e non consentiva l'accoppiamento preciso.     Avvitata con cura la vite il criocchetto ha ripreso la sua funzione. 

 

 DSCN1785

 

 


 

 

 

 

 

 

Sono pagine dedicate alla cultura Italiana in generale. Si parla di scienza di letteratura,  arte e anche di politica. Vi è data la possibilità di rivisitare personaggi del passato e del presente.  Un interessante e importante  documento,  utile soprattutto per quei giovani che non anno avuto modo di seguire l'andamanto politico dal secondo dopoguerra  in questo paese. Provate a capire le differenze tra ieri e oggi.

In alto l'elenco di tutti argomenti trattati. 

 

La sezione è in costruzione.   Ad esempio sono ancora assenti grandi personagi della politica in quanto   non sono riuscito a reperire  i documenti in rete. Chiunque avesse da suggerire  qualche documento storico  da poter aggiungere ai presenti,  gentilmente chiedo di avere i suggerimenti relativi ai link,  provvederò ad inserirli immediatamente.  GRAZIE PER LA VISITA E PER I SUGGERIMENTI

 

Barzelletina per iniziare.

Un tipo nulla facente ma  sempre in pieno regime di spese insospettisce la polizia del luogo, una piccola cittadina dove si sa tutto di tutti. Un bel giorno il commmissario decide di fare una breve riunione con gli  ispettori in commissariato e da ordini di fare seguire il tipo. "Alla prima occasione fermatelo e perquisitelo dalla testa ai piedi" dice il commissario, "uno così nulla facente non può permettersi di fare la bella vita, ci deve essere qualcosa sotto. Mi raccomando, spremetelo come un limone e  fatemi sapere".

Parte la caccia alla persona sospettata e un giorno una poliziotta in pattuglia lo vede uscire dal bar che il tipo frequenta spesso. Il tipo aveva  lasciato gli amici del bar,  un  bel gruppo numeroso di persone , ai quali aveva appena stretto la mano. 

Il tipo sale sulla Bentley e fa per immettersi in strada quando la poliziotta lo ferma. 

"Salve, mi favorisce la patente ed il libretto di circolazione per cortesia?"  Tutto Ok

"Mi accende i fari e le frecce"  Tutto Ok

"Mi apre il bagagliaio per cortesia?"  Tutto Ok

Controllo sotto i sedili, dentro il cassettino , sotto il cruscotto,  sotto i tappatini....  nulla

La poliziotta pensa che non ci sia nulla fuori posto e si rende conto che  non può procedere in nessun modo al fermo dell'automezzo, nessuna sanzione ecc..

A quel punto fa una domanda all'uomo: " Senta, ma lei senza lavorare, il paese è piccolo e tutti la conoscono, come fa a campare , ma soprattutto a possedere una macchina del genere, avere sempre belle donne, orologi di lusso ecc.?"

Il tipo risponde:  " Vede, io vivo di scommesse con la gente!"

La poliziotta non capendo porta l'uomo a farle un esempio :"  Le faccio un esempio, le dice.  Scommetterebbe con me che io ho quattro palle?"

La poliziotta per un attimo rimane titubante,  poi pensa che il tipo voglia fare lo spiritoso o che creda che lei non avrebbe mai il coraggio di verificare di persona e allora ci riflette bene e  propone al tipo di scommettere 10.000 Euro"

"Ok " risponde l'uomo, i due si stringono la mano e parte la scommessa.

L'uomo apre leggermente i pantaloni, la poliziotta infila la mano, controlla e verifica il fatto che sono presenti solo due testicoli. 

" Ha perso la scommessa" dice all'uomo, "Lei ha appena perso 10000 euro per fare lo scemo"

Il tipo la guarda e le dice "  E no , guardi che io non perdo mai.  Lo vede quel gruppo di persone con cui parlavo prima?

Prima di allontanarmi ho detto loro..  Scommttete un milione di euro che mi faccio toccare i coglioni da quella?"

------------------------

Una giovane prostituta Torinese, che prima di decidere di vendere il proprio corpo faceva l'avvocato, viene abbordata per la strada  da un uomo, che  le propone un gioco.  Le dice: "Tu mi succhi bene l'uccello e io ti do un voto.  Più è alto il voto più soldi prendi".

L'uomo si spoglia e per timore di essere rapinato a sua insaputa, nasconde bene il portafoglio dentro i pantaloni, che deposita sotto il sedile lato guida.  La giovane inizia la sua prestazione e al termine l'uomo le da  un voto basso.

"Mentre si riveste l'uomo esprime il suo giudizio e non si accorge di avere lasciato il portafoglio dentro i pantaloni proprio accanto alle parti intime:" Ti do un cinque" , le dice "avrai il compenso proporzionato al voto"

La donna non ci sta e inizia ad accarezzarlo, gli chiede di rimanere ancora un po con lei, lo accarezza ovunque, e mentre con  una mano cerca di farlo eccitare , con l'altra lo accarezza ovunque alla ricerca del portafogli che però è dentro i pantaloni. 

L'uomo ad un certo punto si accorge del fatto e le dice: " Senti succhia cazzi, allora  non hai proprio  capito le regole del gioco.   Se vuoi arrivare al borsellino devi compiere il giusto percorso"

"Sarebbe e dire?" rispnde la prostituta.  

"Sarebbe a dire che se volevi  arrivare al Borsellino,  prima avresti dovuto farmi  espodere bene il cazzo." risponde l'uomo, "ma ora il tempo è scaduto, fammi il favore di scendere dalla macchina e levarti dai coglioni"

 

 

 

 



QUIZ   L'Eredità di Amadeus...    100000 euro a scossa..........   Se Dio esiste questa ne è la prova

----------------------------

L'EREDITA'  La scossa in Versilia   ..

L'EREDITA' - TERREMOTO per le strade della Romagna

Eredità:  le disgrazie del sig Giovanni

Una delle mie  preferite.....

 

 


 Divertiamoci con le bombe d'acqua

A volte possono essere molto divertenti, ma dipende sempre dal punto di vista.. prendiamo come esempio qualche filmato qua e là...

Cerchiamo tutti un posto che si chiama Colorado, diceva una vecchia sigla dell'ancora attuale  programma televisivo ......diciamo di comicitò?   Ma la cosa che realmente  fa più ridere di tutte è che il Colordo lo stiamo  trovando davvero  qui in Italia....

 


SCIENZA:

Lorenzo spiega Galileo -   dal "Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo "

Zicchicchi-Crozza spiega la scienza

Confronto tra scenziati

ZIcchichi- Crozza e la scienza e Galaleo Galalei

Il paradoso dei gemelli

Gabriele La Porta - Scienza e conoscienza

Zicchichi spiega la scienza

Zicchichi Sandra Savaglio e Piergiorgio Offredi

 


IL XXI SECOLO

La civiltà Romana

La civiltà Ellenica

I cambiamenti climatici


LATINO:

Lorenzo e il Latino,  una lingua morta.

--------------------------------------

ESAME DI MATURITA'

--------------------------------------

ESAME ITALIANO  TEMA

Lorenzo legge il suo tema d'esame

--------------------------------------

POESIA 

Robertetti legge le sue poesie

----------------------------------------

La cultura si mangia - Premio Nobel Dario Fo 

{youtube}SOPawaoOESA{/youtune}

{youtube}Dqu57QFQqkc{/youtube}


 MONDO TIBETANO

----------------------------------------

Il Louvre, La reggia di Caserta, L'Opera

MEDICINA

----------------------------------------

LEZIONI DI PRATICA....

COME RIPARARE UNA IMBARCAZIONE


RELIGIONE


ARTE CONTEMPORANEA

Il Mutandari

Fanco Staccolanana

Infrangismo

Il 900 Italiano -  I bracci alzati

Sgarbi


Rispoli e gli anni 60

Marzullo intervista Vladimir Luxuria

Marzullo intervista Marco Travaglio

Santoro fa autocritica  in riferimento alla famosa puntata di Servizio Pubblico su LA7 dove fu ospite Silvio Berlusconi.

Michele PLacito e Roberto D'Agostino a quelli che il calcio


 Documento storico risalente al 2001 inedito,  che ripercorre le tappe della scelta delle liste politche per la sinistra.

Veltroni e Livia Turco discutono sul possibile candidato a segretario per la Sinistra.

Campagna elettorale Franceso Rutelli ai tempi dell'Ulivo

Tremonti in un documento sempre attuale..  il cetriolo globale

Maria Stella Gelmini fa gli auguri agli studenti per il fine anno scolastico

Daniela Santanchè

Intervista doppia   Fassino - Gasparri


 Onorevole Betininotti

Antonio di Pietro

Italia dei Valori  Antonio Di Pietro

Bossi e Maroni  campagna elettorale elezioni 2013

Il manifesto di Ingroia - campagna elettorale 2013

Onorevole Brunetta  sul taglio delle provincie


Document del 2013 di assoluta importanza storica.

Addio al Colle del Presidente della Repubblica  Giorgio  Napolitano, pochi giorni prima della rielezione.

La Via Crucis di Bersani, documento del 2013

Nicole MInetti a Quelli che il calcio

Rosanna Cancellieri intervista  Beppe Grillo 

 Beppe Grillo da Bertolino


 Romano Prodi Presidente del Consiglio,  50° governo della Repubblica rimasto in carica due anni dal 2006 al 2008

Matteo Renzi ospite a Quelli che...  2013

Documcento storico.  Berlusconi - Bossi - Maroni 

Portavoce PDL Capezzone ospite da Fazio Ottobre 2012

Pier Ferdinando Casini neo sposo ospite dalla Dandini.   2008

Documento del 2011  Gianfranco Fini ospite a Quelli che il calcio

 


Onorevole La Russa al telefono con Marco Baldini su RAI 2  seconda metà del 2000

Documento storico -  Borghezio  della Lega Lombarda

Documento storico -  Calderoli della Lega Lombarda

Personaggio della fantasia realmente esistito.. Cetto Laqualunque

Il Cetto Laqualunquqe pensiero

Massimo D'Alema ci spiega a cosa serve la politica


Onoirevole Bondi  documento del 2009

Ex  Presidente della Regione Lombardia Formigonoi

IL VERO CRAXI  nel processo Cusani ,   accusa Napolitano per avere taciuto sul finanziamento dell'Unione Sovietica verso il Partito Comunista Italiano.

Enrico Berlinguer sorico della sinistra italiana e Giulio Andreotti personaggio storico della Democrazia Cristiana

Figura storica del secondo dopoguerra. Amintore Fanfani uno dei maggiori esponenti della DC Italiana

Marco Pannella anni 70---

Intervista a Parisi, Bersani e Buttiglione


Documento storico -  I tre figlli di Andreotti

Documento storico - Intervista all'Onorevole Pieraccini allora ministro della Marina Mercantile con omaggio a MIta Medici.

Intervista  al Presidente della Repubblica Giovani Leone anni 60/70

Ugo La Malfa, antifascista fu uno degli autori del  pensiero di una politica di larhe intese, che portò negli anni 70, alla morte del Democristiano  Aldo Moro.  Alla morte di Aldo Moro seguì l'epoca del Craxismo di cui La Malfa fu noto oppositore.

 Serie di personaggi e avvenimenti  degli anni 60

Documento storico  TG  TELENOSCHESE  anni 60.   

Onorevole Cosimo Trombetta. Incontro con un cittadino in treno

 


Fijnanza - Presidente della  Confindustria Europea   Emma Mercegallia

Intervista a Luca Cordero di Montezemolo

Marchionne  e la FIAT

Imprenditore da Sogno.  Flavio Briatore

Documento del 2009 - Lucia annunziata inviata di Annozero da Londra,  parla della crisi 

Tribuna Politica anni 60


Ruggero Orlando in collegamento da New York.  Viaggio di NIxon in Cina

 Documento storico che parla della crisi in Inghilterra. Siamo negli anni 60

{youyube}EZlGHL6sk5g{/youtube}

 

 

 

abraham louis_breguet_smallDedico questa sezione alla mia passione per gli orologi meccanici.

Smontai il mio primo orologio all'età di tre anni. In quel periodo, presumo per emulazione,  giravo con il cacciavite in mano in casa e svitavo qualsiasi vite che mi passava alla vista, ma usavo anche altre attrezzi che trovavo cercando per la casa. Quell'orologio era di mio padre. Lo aveva dimenticato sul comodino. Tornato a casa gli dissi, "guarda papà aggiustato". Era un cronografo Eberhard. E' tutto vero, episodio raccontato più volte da mio padre stesso. Lo portò dall'orologiaio che gli disse che non sarebbe stato conveniente ripararlo tanto era ridotto male.


 E' da qualche tempo  oramai che mi diletto nello studio dell'orologieria in generale,  ed è da tempo che eseguo interventi a livello pratico. Posso senza dubbio dire,  di poter essere in grado di eseguire interventi di revisione su orologi da polso, tasca, sveglie e da qualche tempo mi sto dedicando agli orologi da parete, da tavolo e pendole a colonna ecc. E' ovvio che abbia ancora molto da imparare.  Ho messo insieme una serie di strumentazioni indispensabili per eseguire controlli visivi e test finale che mi permettono di comprendee i problemi che si presentano di volta in volta e di risolverli. Sono in grado di fare ua stima su un lavoro finito e dichierare un orologio passabile o non passabile, in condizioni non buone, sufficientemente buone o buone.  Nonostante tutto ciò posso tranquillamente affermare che la perfezione non mi appartiene e non potrebbe apparternenre al mio piccolo mondo da semplice hobbysta. Se cercate un orologiaio che vi sistemi un Patek Philippe,  avete sbagliato persona.  Io tratto orologi di valore medio basso e per motivi ovvi  non mi permetterei mai di mettere mano nell'alta orologieria.   

TourbillonHo iniziato acquistando su ebay o su altro genere di mercatini, grandi lotti di orologi fermi da revisionare o riparare,  non funzionanti insomma e ho imparato con il tempo a  rimetterli in marcia la dove  fosse possibile farlo, seguendo determinati critei di precisione che con il tempo crecevano sempre di più.   Mi sono dunque limitato  ad apprendere l'arte della manutenzione di queste meraviglie in miniatura con materiale di poco valore.   

In questa sezione mi limiterò a mostrarvi qualche attrezzatura e qualche foto e filmato di qualche lavoro senza addentrarmi nella teoria ecc.  Per questo esistono filmati e nozioni di ogni tipo, basta cercare un pochino...

scappamentoRingrazio tutti coloro che mi anno permesso di nascere e di crescere, mi riferisco a qualunque autore di filmati, di pagine di teoria,   uno su tutti, famosissimo oramai da tutti gli appassionati,  mi riferisco a Nonno Gigi, ma anche altri personaggi Italiani e stranieri...

 Grazie di esistere a forum a livello di Orologi & Passioni,   Orologiando,  Orologiko,  Pendoleria, con tanto  per far due  esempi, ma il Web è una fonte di teoria inesauribile in materia. ..

   Per concludere vi dico che la passione per gli orologi, per iniziare potrebbe non essere eccessivamente dispendiosa a livello economico, se si sa cosa acquistare, mi riferisco ad "atterezzature adatte",   che permetono comunque di risparmiare in relazione a quelle più professionali.  In secondo luogo è possibile coltivare  l'orologieria a livello hobbistico, pur non avendo a disposizione grossi spazi-officine,  necessari invece per poter portare avanti altro genere di  hobbies.   In oltre è possibile trovare oggetti di ogni costo e qualità e poter sbizzarrirsi nella conoscenza.  Gli orologi da polso stanno in un cassetto o in una vetrina con ingombro zero e per tutti questi motivi, l'orologieria è senza dubbio un hobby che una volta intrapreso non ha fine.

NON SI FINISCE MAI DI IMPARARE......  e per questo l'orologieria a livello hobbistico da molte possibilità. E' possibile acquistare a poco prezzo e divertirsi ad imparare.  E' possibile ripercorrere la storia acquistando orologi  a poco costo che risalgono anche agli inizi del '900 e man mano arrivare  sino ai giorni nostri.  E' possibile mettere in piedi una vera e propria collezionee allo stesso tempo fare esperienza senza spendere cifre astronomiche.  Ogni orologio nel suo piccolo ha un grande insegnamento da trasmettere, per cui a livello pratico non ci sono orologi meno interessanti di altri.

Non sarebbe possibile coltivare altro genere di hobby dove si usano cacciaviti e pinze senza possedere ampi spazi per la rimessa e senza spendere grandi cifre.   Immaginaereste mai di poter fare la stessa cosa con auto, moto , biciclette,  modellismo  tanto per fare degli esempi? Sarebbe molto difficile portare avanti certe passioni se non sul campo lavorativo. Per questo motivo l'orologieria è un hobby che vi permette di approfondire la materia anche in maniera pratica e con l'aiuto di qualche  piccola  strumentazione adatta, di  poter  raggiungere livelli rispettabili di pratica e conoscenza.

 

Per iniziare vediamo  qualche attrezzatura

DSCN0555 DSCN0556 DSCN0577

 Qui il laboratorio agli inizi.   Buona parte delle attrezzature erano state ricavate da oggetti nati per altri scopi, riciclati e adattati perfettamente al nuovo utilizzo.    Nella terza foto al centro del banco, due moduli identici, dei quali ho potuto usare le parti migliori di ognuno e ricavarne uno in buono  stato.

Man mano che ho trovato modo di acquistare nuove attrezzature,  ho avuto la necessità di avere  altro spazio.

DSCN1604 DSCN1603

Ho aggiunto una scaffalatura e ruotato di 180° la scrivania del PC.   Con questa nuova configurazione,  ho la possibilità di avere  un banco di lavoro ad altezza più pertinente.




Vediamo ora osa occorre per poter iniziare e per eseguire lavori più avanzati.   

DSCN0670 DSCN0671

Tanto per tornare al discorso di prima, questo è un vecchio aerosol trasformato per l'occasione in un ottimo compressore per soffiare via le impurità ed asciugare i componenti  risciacquati dopo il lavaggio.  In questo caso la debole potenza del getto è più che sufficiente ed adatta per questo scopo.

DSCN0569 

 In questa foto un esempio di sostituzione di parti meccaniche  La prima ancoretta a sinistra è ottima a livello di struttura. Le stremità dell'alberino sono in ottimo stato ma se notate manca il rubino sinistro.

La seconda ancoretta ha una estremità dell'albero rotta, proprio quella in evidenza, per cui è inutilizzabile.  Dalla seconda,  ho dovuto estrare il rubino di sinistra e con una tecnica particolare,  inserirlo nella prima ancoretta. Una ritoccatina anche al rubino di destra per ottimizzarne il lavoro e l'ancoretta  ha ripreso a funzionare correttamente.


 DSCN0619 DSCN0621

Questo ad esempio è un lavoro che è possibile aseguire con un po' di pazienza e con gli attrzzi giusti.  Quella che vedete è una vitina dal diametro all'incirca di uno spillo. E' stata rotta appositamente da me dentro un modulo con lo scopo di estrarla. Ho usato una punta da 0,35mm. Una esperienza utile che potrebbe servire in futuro.   A destra l'attrezzatura per forare.

DSCN0635 DSCN0638

Questo è il Sicura Submarine con all'interno un modulo Breitling. Ha l'asse del bilanciere  da sostituire per cui è in attesa di essere riparato.  Meglio sarebbe recuperare un bilanciere nuovo o solamente un volantino con albero,  in quanto non possedendo la punzoniera,  indispensabile per la sostituzione di un nuovo albero, un tentativo di riparazione mi sarebbe molto difficile se non impossibile. Costruirmi un punzone è ciò a cui avevo pensato ma per il momento ho deciso che rimando il lavoro.  

 


 

Agosto 2012- Eccomi alle prese con un Vostok Komandirskie russo, un orologio datomi scopo riparazione, dall'amico Valerio di Milano, forumista di Orologi e Passioni.  L'orologio è necessitante di un ripristino di alcune funzioni.  Non è semplice reperire parti di ricambio in fornitura per questi orologi, ed è il motivo per cui molti professionisti si rifiutano di svolgere il lavoro.  Combinazione ho giusto a disposizione  ciò che fa per questo orologio.   Tenteremo un intervento di ripristino e di lucidatura vetro con panno Cape Cod.  


 DSCN1421 DSCN1423 DSCN1432

Ecco Gli orologi in sala operatoria pronti per il trapianto.  Quello a sinistra è l'orologio di Valerio e quello al centro  è il donatore.   A destra il nostro Komandirskie aperto con modulo in vista  per una prima occhiata generale.

 DSCN1436 DSCN1444 DSCN1448

Ecco il modulo estratto, al centro si nota un particolare sulla ruota del bariletto che era vagante all'interno del modulo.  E' un particolare del reparto calendario, non è di vitale importanza per il buon funzionamento dell'orologio.  Aiuta  credo la rimesa rapida della data, ma non avendo ora  il particolare di ricambio, essendo il mio un modulo senza calendario, il datario non  avrà questa funzione ma svolgerà il proprio compito senza problemi.  In seguito, se troveremo il ricambio, vedremo di risolvere il problema definitivamente. A destra il bilanciere.  Necessita di due spessori peroclillare liberamente, di quelli che adottano in genere questi moviementi...

DSCN1452 DSCN1453 DSCN1459

Ecco il modulo rovesciato sul lato quadrante.  Ho dovuto smontare la placca che vincola la meccanica del calendario. Si può notare il particolare spezzato..  Come dicevo prima non comporta alcun problema al buon funzionamento dell'orologio.. Sulla destra il vero problema. Un ingranaggio facente parte del ruotismo di carica spezzata in due.  Impossibile in queste condizioni dare la carica all'orologio.  Ho sostituito questo ingranaggio ed è ritornato a funzionare perfettamente. 

DSCN1467

Qui il particolare del calendario che dovrò cercare al fine di  ripristinare la funzione della rimessa rapida  della data-- Questo orologio è abbastanza pulito e preciso, per cui ho deciso di evitare una revisione inutile a mio parere al momento. La eseguirò più in la quando trovererò il particolare da sostituire.

Sotto i filmati della meccanica in funzione e dell'orologio completato e lucidato. In questi giorni sto cercando di registrare la precisione.

.  

 


 

Ed ecco il mia primo prptotipo di un " Lord Manu"  ..   Orologio classico, stile anni 50, costruito interamente con mateiale di riciclo..  Ogni singolo particolare di qusto orologio proviene da orologi diversi, dismessi e per recupero parti.

Monta una meccanica cinese, ma è solo un esperimento.   Il quadrante anni 50, completamente ingiallilto e non di particolere prestigio è stato lavato delicatamente con il TB.  Tornato bello nuovo e bianco è stata incisa l'effige del mio marchio--  è solo un gioco ovviamente...  ma lo stesso lavoro sarebbe possibile farlo assemblando materiale di prestigio, segnando il marchio in maniera più professionale.

DSCN1404 DSCN1410 

Ho scelto le parti miglior di due movimenti che avevo a disposizione...  ha una particolarità come si può notare...  La corona a sinistra per essere polsato a destra...

DSCN1402


 Questo è un delizioso Cimier svizzero solotempo della prima metà del 900.   Monta una caratteristico movimento Roskopf.   Affascinante come tutti i datati Cimier,  questi orologi anno una caratteristica partcolare.  Lo scappamento si sente lontano un metro per cui è musica per le orecchie.   Per il vero appassionato di orologi meccanici sentire lo scappamento del proprio orologio è come per un amante dei motori sentirne il rombo...     

cimierverde


 

21 Giugno 2013-  From London appena arrivati sono tre orologi particolari,  non di grande valore ma interessanti da aggiungere alla collezione.    Non avevano i cinturini adatti  per cui ho inserito quello che avevo provvisoriamente..   Più avanti ne adatterò qualcuno più a tono..

Il primo a sinistra è un Trafalgar... ricevuto con la  meccanica in ordine aveva  un problema detto in gergo di "mancato trascinemento delle lancette".   In questo tipo di meccanica l'organo frizione si trova sotto il bariletto  e non  nello chassisse come nella maggioranza degli orologi più moderni...  Siccome è un problema risolvibile con un semplice "truchetto " è stato rimesso a nuovo è ora è ok..

Il secondo al centro è un Lewa,  stile classico stesso tipo di meccanica del primo, ha necessitato di una semplice revisione per ritornare a segnare il tempo.   Va ok

Il terzo è un Binatone de luxe, revisionato e rimesso a nuovo marcia molto bene. tre orologi in un pomeriggio...    una bella soddisfazione

DSCN1399

 


 Questo con dial blu è un bellissimo Cimier svizzero con meccanica Lapanouse Rego 2370. Si tratta di un cronografo anni 70.  Il movimento  ha le funzioni di un vero e proprio cronografo, Star, stop e arresto. Nel quadrante è presente la lancetta centrale dei secondi che si muove se  azioniamo il cronografo e due piccoli quadranti a ore nove e ore tre. Il quadrantino a ore nove segna fisso lo scorrere dei secondi, mentre quello ad ore tre segna fisso lo scorrere dei minuti con una particolarità.  Si azzera assieme alla lancetta centrale dei secondi alla pressione del pulsante di azzeramento cronografo.  Potete notare come il tasto start sia quello inferiore a ore 4. Il tasto superiore a ore 2 stoppa il crono e con una seconda pressione del pulsante lo azzera. Acquistato con pochi euro potrebbe avere bisogno di una revisione che non tarderò a fare.  Importante è che tutto sembra essere  in ordine, bilanciere per primo... Se notate la lancetta dei minuti non viene azzerata con la pressione del tasto di azzeramento. Questo in quanto l parte dell'alberino che regge la camma di azzeramento era spezzato ed io non me ne ero nemmeno accorto, pensando che in questo crono non esistesse questa funzione. Nel secondo filmato in basso potete notare la funzione azzeramento ripristinata per mezzo di una sostituzione albero  che ho potuto eseguire di recente.

  Il secondo orologio nel primo filmato  è il Citizen Bullhead, in seguito alla modifica che lo ha riabilitato allo stato di cronografo, modifica della quale parlo più in la nella pagina

 

 


 

Questo è un bellissimo Citizen Eco Drive acquistato usato e necessitante di una revisione per riabilitare le funzioni del cronografo. 

DSCN1216 DSCN1218 DSCN1222

La meccanica spoglia dei vari leveraggi che prendono ordini dai pulsanti e li  trasmettono al modulo.

Nella prima foto si nota il ponte che è stato succwssivamente smontato per liberare i ruotismi qui in parte in materiale plastico.  Questo modulo ha due bobine e due ruotine motrici. Una per il sempplice segnatempo e l'altra per il  cronografo. La  lancettina dei minuti a ore 10 si azzera tramite una camma come negli orologi meccanici.. La lancetta dei secondi centrale del cronografo si azzera elettronicamente completando il giro dalla posizione in cui si trova al momento dell'arresto ed arrivare a ore 12.  

Un video ci mostra il cronografo funzionante appena revisionato.

 


 Questi due nel filmato sotto sono due orologi acquistati nell'Aprile 2012.   Un cronografo JYB con meccanica Svizzera , un Valjoux 7733 non di gran valore ma sicuramente un pezzo di storia. Poco apprezzato dai collezzionisti più esigenti,  è un ottima macchina affidabile e robusta.  Funziona a meraviglia come si può notare la lancetta a ore tre del segnaminuti fa uno scattino alla fine del minuto.

 Il secondo con dial giallo è uno svegliarino al quarzo  marca Caterpillar.   Questo orologio ha la seconda corona ad ore 2,  tramite la quale è possibile inserire e disinserire l'alarme.  Le altre funzioni vengono gestte dalla principale..  L'all'arme non è fortissimo per cui potete sentirlo squillare solo avvicinando le orecchie agli altoparlanti nel momento in cui vedete che lo avvicino alla telecamera, ad una ventina di secondi dall'inizio del video..   Attenzione a non alzare troppo il volume in quanto ogni movimento e rumore in seguito verrebbe amplificato di molto...  Vi consiglio di abbassare subito il volume appena riallontano l'orologio dalla videocamera....

 


 

 

Qualcuno di voi leggendo queste prime righe in questa pagina, si chiederà a  cosa mai potranno servire tutte queste attrezzature.  Vi dico che,  se avrete mai a che fare con orologi meccanici, specialmente se di non ottima qualità e magari anche di qualche annetto, prima o poi vi capiterà sicuramente di usarle.  Questo che segue ne è un esempio, uno dei tanti che ho deciso di pubblicare perchè il mio primo cronografo in assoluto....  Si tratta del Citizen Bullhead che troverete più avanti nella pagina,  acquistato nel Marzo del 2012.  

Come per tutti gli orologi in generale, bisognerebbe fare bene attenzione che tutte le vitine siano ben strette in maniera adeguata alla situazione.  Aggiungo che, come in ogni altro organo meccanico anche le viti degli orologi anno i loro punti di rottura,  per cui attenzione a come e quanto stringete.   

Vi spiego cosa è successo e come ho rimediato, con l'ausilo di un paio di disegni, che riproducono in linea di massima la situazione. 

 Il primo disegno riproduce la condizione della ruota a colonne prima del danno.

Abbiamo una vite  (rossa)   che tiene premuta una boccola (verde)   in un ponte (giallo).  Un ponte superiore dei ruotismi  (arancione), forato in prossimità della vite rossa, la ospita contenendo la flessione della ruota a colonne e contenendo gli sforzi in quel settore..

La boccola verde separa due ruotismi.   Una ruota (celeste)  che fa parte dei ruotismi perdare corda all'orologio, e una ruota a colonne (rosa chiaro e scuro)  che serve per smistare i comandi del cronografo) .

La ruota a colonne  è divisa in due sezioni di diversa forma pur essendo un blocco unico, che quindi ruota sempre all'unisono.  Per meglio spiegarmi le due parti non sono indipendenti l'una dall'altra.  Una parte inferiore  con un tipo di dentatura che riceve i comandi dai pulsanti e una parte superiore con altro tipo di dentatura che trasmette i comadi ricevuti dai pulsanti ai ruotismi del cronografo tramite altri  leveraggi che interferiscono con questa parte appunto. 

Se la vite rossa è ben stretta, il ponte superiore arancione ne contiene la flessione,  la boccola verde  viene ben premuta sulla base gialla e la meccanica non è sottoposta a eccessivo sforzo.   Ma qualcosa è andato storto, così  per effetto della pressione dei leveraggi sulla ruota a colonne, lo sforzo  assorbito tutto dalla parte gialla tratteggiata,  con il tempo l'ha spezzata lungo,la linea di rottura segnata con dei puntini...   Ecco perchè è importante revisionare la macchina sovente, per controllare la chiusura delle viti.  Fate attenzione sempre a tutte le vitine, qualsiasi siano, che non tendano a sfilarsi...   aggiungo che se il ponte giallo anziche essere in ottone fosse stato in acciaio,  probabilmente non si sarebbe spezzato lasciando all'utente la possibilità comunque di comprendere un'anomalia nel funzionamento e ripristinare il corretto serraggio della vitna.. Anche una minima variazione nel progetto avrebbe impedito al ponte di rompersi.

 Questo orologio usato è capace di costare dalle 150 alle  300 euro.  Un po tanto per una meccanica così facile a rompersi...    

ruota

E questa è la modifica momentanera che ho eseguito con ciò che avevo a disposizione.  Come potrete notare ho sostituito la vite che ora è vincolata nella sua madrevite solo per un sottilissimo spessore del ponte. La testa della vitina è leggermente più picola di diametro rispetto all'originale, così ho dovuto provvedere a inserire un cappucio sotilissimo (in blu) che oltre acompensare il diametro della testa della vite funge da tappoe impedisce  un eventuale sfilarsi della vite.  Un diverso progetto sulla falsariga di ciò che ho disegnato avrebbe reso senza dubbio il tutto più robusto. Anhce un semplice perno che unisse i due ponti sarebbe stata una ottima soluzione....  trattandosi di particlari molto sottili e deboli questi della presente modifica,  non garantiranno una funionalità eterna...   

Riflettendoci meglio quella del perno al posto della vite mi pare una ottima soluzione realizzabile...    dovrà avere una forma particolare da una estremità per adattarsi al grande foro del ponte superiore ma si può fare.   Vedrò nei prossimi giorni di studiarci sopra.  Potrebbe essere uuna soluzione definitiva...

ruota2

 

Ed ecco la modifica definitiva che andrò a fare nei prossimi giorni...  un perno al posto della vite risolverà definitivamente il problema della rottura per flessione alla base...   EUREKA

ruota3

 

Vi mostro le immagini della riparazione, nel frattempo sono alla ricerca di parti di ricambio a prezzo conveniente,  in caso di futura necessità. Meglio avere a disposizione parti di ricambio, che tra le altre cose sono difficili da reperire.    Il secondo ponte, quello  che alloggia la ruota a colonne avrebbe dovuro essere costruito in acciaio e non in ottone per sopportare lo sforzo a cui è sottoposta la ruota a colonne.  Siccome i materiali non sono di primo ordine  il danno è sempre in agguato.   

DSCN1114 DSCN1119 DSCN1124

 Nella prima foto si nota  che manca la vite che vincola la ruota a colonna. Non è possibile in queste condizioni  usare le funzioni del cronografo.   Nella secoda foto si nota il particolare che si è rotto. E' la madrevite su cui avvitare la vite che qui ha un passo sinistroso.  La vite originale non si vede nella foto e   qui nella terza immagina vediamo la nuova vite che andrò ad avvitare direttamente nella parte che rimane del ponte.   In pratica è un intervento di fortuna che spero possa funzionare.  Vedrete come nelle prossime immagini. 

DSCN1128 DSCN1125 DSCN1126 

Nella prima immagine i rotismi del Bullhead. Nella seconda  si  nota la vite che andremo a inserire nel foro già presente, dopo averlo allargato a misura con una punta da 0,70 mm.  Nella terza foto il lato quadrante del Bullhead.  

DSCN1144 DSCN1146 DSCN1149

A sinistra è stata eseguita la punta alla vite per poterla usare come filettatrice.  E' necessario infatti eseguire la filettatura nel foro presente.   Nella seconda immagine  con un trapanino a mano sto eseguendo il foro da 0.7 mm.  Il filetto esterno della vite  misura circa 1mm.     Nella terza foto ecco la vite inserita nella base.   

DSCN1155 DSCN1157 DSCN1162

Ed ecco I particolari assemblati.  Si tratta ora di portare la vite a misura, limandola con una moletta rotante e dandole  una piccola ribaditura nel lato oposto per vincolarla e non permetterle di svitarsi.  Nella seconda foto si nota la vitina limata quasi a misura. Un altro leggero ritocco e la ribaditura come già detto.  IN quella posizione nel rubino rosso che si nota, ruota  una delle ruotine della trasmissione,  per cui è necessario limare più possibile e lasciare solo un decimo per la ribaditura in maniera che vite e ruota non si tocchino.   Nella terza foto ho rimontato  i due leveraggi a contatto con la ruota. 

DSCN1169 DSCN1173

Qui è stato rimontato il ponte superiore ed il bilanciere.  Ancora manca il ruotismo della massa oscillante e la massa oscillante stessa. Ho provato il cronografo e funziona. Dunque l'intervento è andato a buon fine.   Sono comnuque alla ricerca di una meccanica per recupero ponte, potrebbe venire utile  nel caso dovesse ripresentarsi il problema in futuro.. Una cosa è certa. Questo genere di cronografi convine polsarli senza smanettare troppo.  C'è orologio ed orologio e molto spesso, ma non sempre, dal prezzo si capisce se è un orologio che si può usare senza problemi o meno.  Nella foto a sinistra, lorologio  è stato rimontato provvisoriamente,  in attesa di montare una serie di lancette nuove,  che inserirò non appena ne  verrò in possesso. Quelle presenti non erano in buono stato  e visto che devo eseguire l'operazione preferisco farlo una volta sola.  

Ed ecco le lancette nuove. Ho messo nuove quelle delle ore  e dei minuti e quelle piccole delle ore e dei minuti. La lancetta dei secondi è la sua originale arancione spogliata del colore.  

DSCN1231

 

 

Sotto  un filmato che dimostra la ripresa funzionalità dell'orologio, in attesa di montare delle sfere/lancette nuove. Quelle che ho levato erano in primo luogo non in buone condizioni e non si assemblavano in maniera corretta. Come si può notare non sono posizionate in maniera corretta in quanto le ho montate solo per verificare il funzionamento. All'origine erano arancioni, ma erano stare dipinte a mano. Le ho sverniciate in quanto si notava parecchio guardandole con una lente. Quella delle ore è stata sostituita provvisoriamente con una differente  in quanto la sua non era più posizionabile. 


 

DSCN0578   

 

 Ed ecco, per modo di dire,  la mia  attuale collezione. Qualcuno di questi orologi lo possedevo già, ma poca roba e anche scadente.  Ad esempio le due cinesate in alto a sinistra sono acquisti di qualche tempo fa. Non appaiono nelle immagini altre schifezze acquistate nel corso degli anni e mai usati con dovuta cura, la maggior parte di questi al quarzo con i moduli ko.  Qualcuno di questi in foto non è in funzione o prechè manca la batteria o ad esempio nel caso dell'Eberhard manca l'alberino della corda.

 

DSCN0548

 

 

 

 

 


Come dicevo due  macchine non di certo di alta manifattura, ma che tengono il tempo discretamente. Quello in basso con il quadrante blu è un quarzo al quale ho sostituito il modulo ed il vetro.   E' stato fra questi presenti il mio primo intervento andato a buon fine, anche se nulla di particolare.

 

DSCN0536

Qui a sinistra  un russo,  al quale sarà necessario recuperare un nuovo alberino di carica con la sua corona originale, del tipo che si avvita alla cassa.  Bellissimo tiene il tempo che una meraviglia,  uno spettacolo è vedere la molla del  bilanciere oscillare.

A destra un perseo marcato Ferrovie dello Stato originale con un modulo spettacolare talmente è nuovo e lucido.  Va che una meraviglia, anche questo aveva solo bisogno di una revisione. Era senza il cinghino per cui  ne ho messo uno elastico che non gli sta affatto male. Con il dial scuro a centro foto un cinese da 5 euro.

  

 

DSCN0537 Qui in alto a sinistra una meccanica 137 marcata Eberhard, con tanto di quadrante e lancette. Manca l'alberino di carica con la corona e sono alla ricerca anche di una cassa anni 50 originale. 

A centro foto un bellissimo RexHora-Chaux de Fonds, marca prestigiosa. Dal momento che le imitazioni degli orologi sono sempre esistite fin da quando sono esistiti i primi modelli, non so dirvi se questo sia un originale o meno.

A destra in alto un Sk dell'est al quarzo, acquistato in u mercatino all'aperto molti anni fa, per un regalo alla mamma.

Ma le due chicche sono quelle in basso. Questi non sarebbero nemmeno da definirsi orologi. Li ho creati prendendo tutti pezzi singoli, modulo, cassa, cinghino, quadrante e adattati uno all'altro.  Quello a sinistra ha solo la lancetta dei secondi che ruota, quello a destra ha il quadrante di un saltarello con all'interno un modulo rovesciato, per cui si vede il bilanciere oscillare.  Sono da indossare  nei momenti in cui uno non ha, perdonatemi il termine, un cazzo da fare, oppure nei momenti in cui sarebbe non di buon gusto guardare l'ora. Sono sprovvisti di lancette sia delle ore che dei minuti. 

DSCN0538 

 

 

 

 

 

 In questa foto due orlogi con cinturino in gomma, di quelli che prendono la forma del braccio.  Molto utili per andare in bicicletta in estate ma anche molto comodi da polsare sulla giacca della tuta d'inverno. Non si rovina la cassa che non va a contatto con il sudore.

 

DSCN0576 DSCN0588

Qui una serie di orologi da donna, chi revisionato, chi  riparato e tutti  regalati a mia madre. Funzionano benissimo anche quando indossati. Qualcuno di questi è diventata una mia creazione,  assemblando parti di orologi diversi o in parte non servibili.  Per qualsiasi problema comunque,  sono pronto a intervenire e rimediare.  A destra un bellissimo Bulova Accutron, modello con modulo al quarzo e non a diapason.  E' un orologio degli anni 80. L'ho acquistato non funzionante e riparato con successo. Sicuramente aveva preso un colpo e uno dei  rubinoni. che impernea  la ruotina minuscola  che prende il movimento dalla bobna,  era fuori assetto per cui impediva alla ruotina stessa di trasmettere il movimento al resto del ruotismo.  Sfilato e rimontato correttamente il rubino in questione,  ora l'orologio va che una meraviglia.

DSCN0661 DSCN0664 DSCN0667

Questi sono tre orologi assemblati con parti diverse.  Il primo senza quadrante,  ricorda uno scheletrato. Il secondo è stato assemblato con  una cassa anni 50, un quadrante che avevo ed un chinghino che ora è porovvisorio. Manca anche il suo alberino.  I, terzo è uno di quelli della serie "non ci interessa sapere che ora è". Modulo girato al contrario ha in vista i bilanciere. All'apertura del fondello della cassa il quadrante con tanto di lancette che segnano  l'orario. Per questo orologio sto cercando di realizzare un fondello trasparente in maniera che si possa leggere l'orario in caso di necessità.  Non è un "Tour de l'lle " ma è simpatico...

DSCN0543  DSCN0545  DSCN0539

Qui in alto Orologi in riparazione.  Alcuni con parti irrecuperabili, la maggiorparte delle volte la causa è l'asse del bilanciere, ma per fortuna non sempore. Sono in attesa di parti di ricambio.  A volte capita di riuscire a trovare due moduli simili e da due farne uno.   A destra moduli senza la cassa qualcuno funzionante qualcuno in attesa di parti di ricambio.

DSCN0540 DSCN0585

Queste a sinistra sono casse  riposte vuote in attesa che io trovi la prossima ispirazione.  A destra vecchi moduli acquistati in un lotto, quasi tutti simili. Qualcuno è stato rimesso in funzione, laddove il bilanciere era in buono stato. Potranno venire utili in futuro per recupero di parti di ricambio a libello di alberini di carica da adattare, rubini, mollettine  piccole molle, bariletti con molla di carica,  alberini vari ecc ecc.   

 

Questo è l'orologio che polsavo,  per cui non lo avete visto in foto.   E' l'orologio a cui sono più affezionato perchè sono riuscito ad eseguire una riparazione di  eccezzionale valore e difficoltà.   Ho ripreso la spirale del bilanciere che sembrava non potesse essere più rimessa in ordine.  Per riuscire a fare ciò mi sono state utili ore ed ore di tentativi di sistemare altri bilancieri,  che dovo ripetuti tentativi, ridotti da buttare via,  ho dovuto eliminare. Finalmente dopo una full immersion mirata ad apprendere questa importante tecnica sono riuscito a comprenderne il verso e ad eseguire un paio di importanti riparazioni con l'ausilio di una minuscola pinzetta che vi mostrerò prossimamente. Fa parte di uno di quei coltellini svizzeri multiuso. Ho dovuto solo fare la punta con una oletta da banco. Se pensate che l'orologio ora tiene bene il tempo e che ci sono voluti parecchi tentativi per regolare la giusta frequenza di oscillazione del bilanciere, capirete il duro lavoro che c'è stato dietro. Basti pensare che  siccome, per ovvi motivi, dato che la spirale ora  non è perfetta al 100%  come da nuova, ad ogni tentativo di regolazione della rachetta per variare la lunghezza della molla, per regolare la precisione della tenuta del tempo, è stato necessario un intervento alla molla stessa  per darle la forma più idonea possibile al fine di farla  rimanere ben centrata,  con le spire che assolutamente non si devono contrastare l'un l'altra.   Per fortuna sono bastati pochi tentativi.   La pratica di settimane di tentativi è servita a qualcosa, la full immersion è servita a tal punto che ho creduto ad un certo punto di essere stato posseduto dallo spirito di A.L. Breguet.  Non ho avuto la voglia ed il coraggio questa sera di smontare il bilanciere per fare una foto alla spirale,  che è visibilmente stata manomessa in più tratti.   E' un miracolo che funzioni perfettamente.

 

 

Questo è un tascabile antico mancante della  cassa e del vetro. Lo tengo davanti agli occhi tipo sveglietta. E' preciso e simpatico da vedere. 


DSCN0650




Questi sono due Citizen.  Quello a sinistra è l'orologio del filmato. Per quello a destra è stata sufficiente una semplice revisione ed ora è sotto osservazione. Ho solamente scordato di registrare la data.

 

 

 

 

 


 

  Questo è l'orologio che indosso ora. E' un Citizen Bullhead con all'interno una  meccanica 8110 A di manifattura. Fu costruito dalla casa Giapponese negli anni 70 per fare concorrenza alla connazionale Casio o Seiko (non ricordo) che allora primeggiava in questo settore con questo genere di cronografi molto ridotti come dimensioni.

Senza starvi a raccontare tutta la storia, che potrete trovare con una Googlata, vi dico solo che questo orologio,  come si vede nel filmato,  ha una particolarità:  corona di carica e pulsanti a pompa sul lato superiore anziche sul lato  destro,  come quasi sempre avviene nella normalità.   Per questo motivo è sopprannominato  " CORNUTO ", cercare informazioni  per credere.  

28800 alternanze/ora che danno una buona precisione, 48 ore di riserva di carica, quadrantino dei minuti a ore tre e quadrantino delle ore a ore nove.   A ore sei il datario tipo  day date.  Orologio molto bello non di altissimo  valore,   sottovalutato rispetto alle funzioni che offre tipo il flyback, che consente con la pressione del tasto di azzeramento di azzerare e  fare ripartire al volo   la funzione cronografica.  Molto utile per segnare i tempi nelle corse motociclistiche e fare ripartirte al volo il cronografo alla fine di ogni giro.  Questa meccanica in oltre ha una ruota a colonna che smista le varie funzioni,  come nei migliori crono.

Nel filmato il cronografo segna già otre venti minuti di azione.   Si notano le funzioni start, stop, azzeramento e flyback.   

Per l'amico Eugenio che me lo ha chiesto, mostro una foto (presa dal web)  della meccanica dell'orologio. 

 

047

Sulla "sinistra" del bilanciere, sotto il ponte dei ruotismi, sbuca una ruotina dentata, la si nota subito.. Questa è la ruota che muove la lancetta dei minuti nel piccolo quadrante posto  a ore tre.  Se qualche impurità, polvere ecc si infila nei dentini è possibile che la lancetta dei minuti si blocchi anche quando  quella dei secondi centrale continua a segnare regolarmente il tempo..    è sufficiente, con l'ausilio di una bella lente da 15x  o 20x, pulire dentino per dentino questa ruota  con uno spillo molto sottile, oppure con un pennellino che non perda le setole, altrimenti sarebbero guai seri.  

Se un granello di impurità è in grado di bloccare questa  ruota,  figuratevi cosa potrebbe fare una setola di un pennellino all'interno del meccanismo..  sconsigliato per questo anche l'uso del grattabugie.  

Con un piccolo soffietto, o con un tubicino aspiratore,  man mano che ruotate la ruotina in senso antiorario per pulirla,  allontanate le impurità asportate dalla ruota...   con buone probabilità la lancetta dei minuti riprenderà a funzionare. sempre che non ci siano problemi seri a livello meccanico.   Tutto qui,  non è difficile, l'importanete è vedere sempre bene quello che si sta facendo.  Pertanto è d'obblogo usare una lente che ingrandisca a sufficienza....


 pringeps

 

Questo è un "bell'acquisto" di fine  Febbraio 2012.  Preso da mania compulsiva di usare cacciaviti e pinzette, rimasto a corto di pezzi da smontare e revisionare,  sono stato costretto ad acquistare al mercatino di fine mese questo grazioso segnatempo che poi è anche un bell'orologio preciso. 

E' un bellissimo Pringeps originale con all'intero una meccanica ETA 2783, 25 rubini, 21600 cicli all'ora tanto che la lancetta dei secondi si muove in maniera pressochè continua. Aveva un leggero difetto e mi è stato venduto come non funzionante, altrimenti non lo avrei acquistato. Gentilmente chi me lo ha venduto mi ha permesso di fare una rapida ispezione all'interno. Ho potuto constatare almeno l'integrità del bilanciere e l'apparente integrità generale. Con un minimo di rischio l'ho portato a casa e l'ho smontato.  In pratica non era possible dare la corda per banal motivo. E' stato interamente smontato e revisionato, ora va che una meraviglia. Per dirla tutta è stato posto rimedio al problema in maniera non definitiva. Ci sarebbe infatti da sostituire l'alberino di carica con la corona nuovi,  in quanto la corona  stessa slittando sull'alberino non fa presa a causa probabilmente di un problema di usura.  Ho provveduto semplicemente a fissare l'albero alla corona con un collante,  ma non sono soddisfatto della riparazione fatta così alla buona in quanto non è più possibile riposizionare la corona,  che andrebe avvitata alla cassa una voplta terminate le operazioni di carica e registrazione orario e data. Non vale forse la pena per il momento sostituire il pezzo nuovo,  ma non si sa mai che negli anni mi capiti di riuscire a trovare il pezzo.  Sotto un breve filmato.

 

 

 

Questo sotto è un bellisimo cronografo. E' un POLJOT   Moscow Rome del  1992,  realizzato in serie limitata in occasione della visita in Italia di  Gorbachov.  Il numero di derie è stampato  sul fianco della cassa ed è il 4XXX di 25000 esemplari al mondo...  La meccanica è la 3133...   POLJOT è la marca di orologi che  indossava Yuri Gagarin, primo uomo nello spazio...

 


 

 Questo ve lo devo proprio mostrare..   è un orologio che era nel mucchio, acquistato in un lotto assieme ad alttri meccanici. Avete già visto delle foto sopra a proposito.   Bene in questi giorni ne sto tenendo d'occhio una parte perchè voglio registrarne la tenuta dekl tempo  meglio che posso.  Non mi ricordavo che fosse così interessante e ve lo mostro..  va che è una meraviglia.

DSCN0870 DSCN0874 DSCN0878

 E questi sono altri facenti sempre parte del lotto carini degni di nota. ...  eccoli

DSCN0881 DSCN0895

Da sinistra... un Citizen quadrante verde non so se originale,  un Cartier quadrante nero anche questo non so se  originale ma potrebbe.  Al centro un bellissimo Titoni ...  La meccanica  la vedete a destra..  è un automatico...  non so che meccanica sia, ma sembra di buon livello ...   poi uno Yema Junior Sous Marine automatico ...   per ultimo un Timex.


 Questo è un delizioso orologio, frutto del pensiero di Monsieur Lapanouse. Non saprei dirvi di preciso di che modello si tratta, credo risalga alla prima metà del 900.  In quegli anni Lapanouse, prima di dedicarsi alle meccaniche Roskopf e aprire il Marchio Cimier, nella maison in  Svizzera, produceva centinaia di migliaia di orologi  destinati al popolo, basso costo ma anche bassa manifattura..   Questo che vi presento ora credo sia  uno dei primi tentativi di creare una sorta di segnatempo , uno pseudocrongrafo alla portata di tutti..  un pulsante, tramite un sistema di leveraggi blocca il bilanciere e ferma l'orologio, fermando così il tempo.  Peccato che Monsieur Lapanouse non abbia pensato ad inserire una lancetta dei secondi..  troppo costoso? 

DSCN0935 DSCN0913

Questo è l'orologio. Ve lo mostro polsato  in quanto rende molto di più.  A ore 9 una piccola lancetta segna le mezz'ore con un giro completo.  La pressione del pulsante in alto, come già detto ferma  il bilanciere ed il tempo.   A destra una foto della meccanica appena rimontata dopo la revisione..  Si notano ancora le macchie del TB sul panno assorbente.   Bene in vista  il leveraggio che porta all'arresto del bilanciere.  Sotto un filmato della meccanica. Lo stile è quello della prima metà del 900.  Il ticchettio dell'ancoretta di forma  "a caviglia" è forte e l'orologio lo si sente pulsare a mezzo metro di distanza, con un po di silenzio anche a distanze maggiori...  Mentre scrivo lo indosso e fino ad ora tiene bene il tempo.   Ho dovuto recuperare un ingranaggio che mancava e che per fortuna si è adattato molto bene alla situazione.  E' la ruota intermedia che trasmette il moto alla lancettina che segna le mezze ore..  era mancante e ne ho inserita una facente parte del ruotismo  di carica di un orologio che smontai tempo fa..   ho diverse scatoline piene di parti di ricambio oramai  dopo mesi dedicati agli orologi e questa ruotina si è adattata benissimo, sia come diametro che come dentatura.. un bel colpo di fortuna direi..   Questa sotto è la meccanica in azione, potrete vedere un piccolo cacciavite che vi mostra la ruotina sostituita.. Scusate per le immagini ricavate da una funambolica ripresa. Fotocamera a sinistra e attrezzi di lavoro sulla destra...  Se guardate bene in casa potreste avere una piccola sveglietta con una meccanica simile...

Sono stato costretto a sostituire la molla del bariletto, in quanto l'orologio non manteneva la carica ed il ritmo giusto a lungo.  L'ho sostituida sfilandola delicatamente dal bariletto di un antico orologio da tasca del periodo a cavallo del '900.  Il bariletto è praticamente della stessa misura e spessore e la molla è assolutamete compatibile come forma. Un filino più robusta della sua originale, che  era  probabilmente alla fine dei suoi giorni,  non sembra creare grossi problemi di precisione e l'orologio sembra andare meglio di prima.   Una eventuale registrazione sarà senza dubbio possibile. 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Ve li ripropongo uno per uno  in un bel primo piano..

 DSCN1031 DSCN1032 DSCN1033

Un cronografo Citizen Bullhead mecanica 8110A con funzione flyback . Un cronografo   Poljot Moscow Rome 1992 con meccanica Poljot 3133 derivata dal Valjoux 7734.  Un Perseo Ferrovie dello Stato solo tempo.

DSCN1034 DSCN1035 DSCN1036

Due Citizen  con funzione DayDate.   A destra un Roskopf  Komandirskie Submarine.

DSCN1038 DSCN1042 DSCN1073

Un REXHORA Chaux de Fondes anni 50 non so se originale.   Uno pseudo cronografo Cimier con meccanica Lapanouse anni 40.  Il pulsantino blocca l'oscillazione del bilanciere e ferma l'orologio.  A destra un Bulova Accutron con meccanica svizzera a diapason.  

DSCN1043 DSCN0588

Un Pringeps con meccanica Eta 2783, un   Bulova Accutron con modulo al quarzo Eta.

DSCN1211 DSCN1046

Una meccanica Eberhard 137 anni 50 inserita con scrupolosa attenzione e precisionne in una cassa provvisoria di poco valore.  Sono in attesa di trovare la sua originale assieme ad una coronona marcata Eberhard. A destra un bellissimo orologio binario.   E' necessario  saper fare due conti in fretta per indossare questo orologio.. 

DSCN1047 DSCN1048 DSCN1049

Un quarzo dala cassa e quadrante particolare.  E' corredato da un cinghino in gomma di un Panerai Luminor.  Un meccanico preciso e carino. A destra un orologio di poco valore a batteria.  Queste meccaniche cinesi da pochi euro tengono il tempo in maniera egregia.   Trattandosi di un segnatempo e non di altro genere di consumo, non è da sottovalutare comuque il fatto che sia preciso a prescindere dal valore commerciale.

DSCN1050 DSCN1052 DSCN1055

Un quarzo regalato a mia madre qualche anno fa.  Un cartier nero credo sia originale.  Un SK quarzo  dell'est acquistato in un mercatino all'aperto,  bancarella polacca,anche questo tempo fa.

DSCN1053 DSCN1054 DSCN1066

Tre orologi strani.  Il primo ha solo la lancetta dei secondi, il secondo ha la meccanica rovesciata con il bilanciere in vista su quadrante di un salterello.   Il terzo ha la meccanica rovesciata con bilanciere i vista. Nascosto sotto il fonello, il quarante con tanto di lacette.  L'orologio funziona ma non è possibie vedere che ora è.    

DSCN1213 DSCN1058DSCN1056 

Un orologio costruito con pezzi di vari orologi  correttamente adattati.  Ogni singolo  particolare  di questo orologio appartiene ad orologi diversi.  Movimento, cassa, dial, lancette, corona, cinghino, tutti a formare un segnatempo carino e preciso. Al centro un bellissimo meccanico di cui  avete già visto in precedenza  la meccanica.   Un terzo  meccanico anche questo  apprezzabile. 

DSCN1061 DSCN1062 DSCN1063

Un quarzo cinese ottimo segnatempo.   Un altra mia creazione senza quadrante.   Un bellissimo Titoni automatico.  

DSCN1064 DSCN1059 DSCN1082

Un bellissimo Yama Sous Marine. L'orologio è un subacqueo ammesso di sostituire prima la guarnizione nuova.  Un altra mia creazione molto carino. Cassa quadrante meccanica e cinghino blu tuti assemblati insieme per un risultato soddisfacente.   Un Timex meccanico molto bello.

 

DSCN1067 DSCN1072 DSCN1070

Tre acquisti di mia madre, tre quarzi precisi, qualità da non sottovalutare per un orologio.

 

 

DSCN1075 DSCN1083

Due Giapponesi non di alta manifattura anche se all'apparenza a prima vista  potrebbero ingannare.  Montano due meccaniche di poco valore ma tengono il tempo discretamente.   Un citizen regalato  a Natale 2011 a mia madre.  Day Date automatico.  

DSCN1079 DSCN1081 DSCN1077

Tre orologi uguali di colore differente al quarzo.    Due orologi con cinghno in gomma.   Un meccanico con cassa e cinghino in argento...

DSCN1207  DSCN1206

Una sveglietta precisa e chiassosa al momento della sveglia.   Un orologio a muro. E' in corridoio da una vita ma non teneva bene il tempo.  Ha un modulo elettromeccanico, nel senso che l'oscillazione del bilanciere è comandato da una bobina che crea un campo magnetico..  Nel volantino del bilanciere sono sistemati dei magneti ...  il resto lo sapete.   Revisionato e registrato con molta pazienza, dopo settimane di lunghe prove  è  tornato a segnare il tempo come suo dovere.  E' l'orologio in assoluto più preciso che ho in casa.    In una settimana perde meno di  un secondo.. 


 

PROBLEMINO  

Se siete sul punto di farvi coinvolgere dagli orologi meccanici , Vi pongo un quesito di semplice soluzione che vi aiuterà sicuramente  ad appassionarvi e a capire alla svelta.

Prendiamo  un orologio a cipolla antico dei più semplici e smontiamo il modulo.

Il disegno di ciò che ci interessa conoscere ai fini di risolvere il problema è suppergiù  questo che vedete nella immagine disegnata.    All'interno dell'orologio:

problema

1) La ruota centrale, quella dei minuti che ha 80 denti.  

2) La prima ruota intermedia ha un rapporto di 60/10 denti

3) La seconda ruota intermedia ha un rapporto di 50/8 denti

4) A contatto con la seconda intermedia abbiamo la ruota di scappamento con 6 denti. La stessa ruota di scappamento ha 15 denti tramite i quali viene trasmesso  l'avanzamento all'intero ruotimso. Il passo ovviamente viene comandato dal bilanciere.  Quante oscillazioni al minuto deve fare il bilanciere per fare compiere alla ruota dei minuti un giro completo in un ora? (chiedo scusa per l'errore precedente)

Per quanto riguarda l'avanzamento delle ore,  se la chaussée ha 12 denti, la ruota intermedia  ha un rapporto di 48/16, quanti denti deve avere la ruota delle ore per fare un giro completo  ovviamente in 12 ore?  Se avete presente questo settore di un orologio potrete provare a dare la soluzione..   a voi

---------------------------------------

Domanda ai più esperti...  Dato  un certo rapporto  " dentatura bariletto  / ruota dei minuti" ,  come calcolo la forza della molla di spinta, affinchè  il bilanciere faccia un preciso numero di oscillazioni in un ora? Questo non è un quesito da me già risolto, è una domanda vera e propria in quanto non ho ancora trovato la soluzione..  forse perchè non mi sono impegnato abbastanza

A proposito la risposta al quesito precedente è 2,5 oscillazioni al secondo, 150 al minuto 9000 all'ora...   provate però a capire cme arrivare alla soluzione....  vi do un piccolo aiutino che vi permetterà di confrontare i vostri calcoli a metà percorso..  la seconda ruota intermedia,  quella a contatto con la ruota di scappamento,  potremo considerarla come ruota dei secondi....

 

 

 

 

 

_______________Login_______________

Chiedo scusa, ma il modulo dedicato alla registrazione spesso non funziona nonostante i continui ripristini. Se non doveste riuscire a completare la registrazione , pazientate, vi autorizzerò ad accedere non appena prenderò visione della vostra visita. E' necessaria la registrazione per accedere a meraviglie dal mondo.

Se vi è stata negata la registrazione è a causa di un problema al modulo dedicato. Vi autorizzerò personalmente ad accedere non appena prenderò visione del vostro tentativo di iscrizione. Grazie in anticipo per l'interesse a queste modestissime pagine, riprovate tra qualche giorno o scrivetemi una mail

_______________Marco______________

03marco.jpg